La radio svizzera scopre il burlesque nel documentario “BURLESQUE, MON AMOUR”

di Lorenza Fruci

Fonte www.lazibaldina.com

Quando si parla di burlesque le prime cose a cui si pensa sono i suoi colori e le sue immagini fatte di costumi, scenografie e coreografie… eppure c’è qualcuno che ha pensato di raccontare questo mondo prevalentemente “visivo” solo con le voci. Lui è Daniel Bilenko, giornalista di RSI Rete Due (secondo canale radio svizzero di lingua italiana), che un giorno mi cerca e mi dice che sta realizzando un documentario per la radio sul burlesque.

Rimango esterefatta… è la prima volta che parlo con qualcuno che ha avuto il coraggio (è proprio il caso di dirlo!) di togliere l’immagine dalla rappresentazione di questo mondo.

Mi chiede di raccontargli come ho scoperto il burlesque e come mai vi ho dedicato un libro. Accetto. Mi sembra divertente. Ci incontriamo a Roma ed ho la conferma del divertimento del caso. Davanti ad un caffè, e con il mio spiccato accento romano, cerco di spiegargli il mio punto di vista sul fenomeno burlesque. Tutto viene registrato, compreso il cucchiaino che gira nella tazza del caffè e… il mio accento.

La nostra “informale” chiacchierata va a comporre uno degli episodi del documentario “BURLESQUE, MON AMOUR. Fenomenologia di un’arte piccante” in cui Daniel fa un lungo viaggio sonoro e immaginifico nel mondo dello strip-tease ironico, che lo ha portato ad incontrare, oltre me, performer, addetti ai lavori e appassionate di burlesque.

Io l’ho appena ascoltato e posso dire che la sfida di sviluppare una narrazione sul burlesque “solo per orecchie” è più che riuscita. Le atmosfere, le storie, le musiche, gli aneddoti, i punti di vista e gli animi degli intervistati riescono a darne il giusto spirito.

Grazie Daniel e complimenti per il tuo coraggio!

Se siete curiosi di ascoltare questa mini-serie di tre episodi proposta da LASER, questo è il link di RSI Rete Due dove potrete recuperare le puntate andate in onda da martedì 26 a giovedì 28 luglio 2016 alle 09:00 (con replica alle 22:35).

LINK: http://www.rsi.ch/rete-due/programmi/cultura/laser/Il-Burlesque-terapeutico-7790462.html

Dana Tramp e Lilith Moon insistono in un Selfie in compagnia dell'autore del documentario, direzione Brianza Motor ShowDana Tramp e Lilith Moon insistono in un Selfie in compagnia dell’autore del documentario, direzione Brianza Motor Show

LASER

L’arte del vedo-non-vedo trasformata in un documentario per sole orecchie. Questa una delle sfide di “Burlesque, mon amour”, mini-serie di tre episodi da 25 minuti circa l’uno a cura di Daniel Bilenko e Jgor Gianola e prodotta da Roberto Antonini.

Un viaggio sonoro e immaginifico nel mondo dello strip-tease ironico (ma anche tenero, poetico e a volte volgare) in compagnia di donne (e qualche uomo) che lo praticano per diletto o professionalmente. Un mondo vecchio di 100 anni, il Burlesque. Eppure capace di rinnovarsi, farsi contaminare e proporsi in vesti (e uno svestirsi) nuovi. Ma soprattutto, in quanto fenomeno di costume e forma d’arte, capace di parlare di tutti noi: dei nostri pregiudizi morali e del nostro rapporto con la seduzione erotica.

Perché una donna (magari insospettabile) si mette a farlo? E perché andare a una specie di strip-tease se il nudo non è -hum- integrale? Che gusto c’è? Infine, quale la storia e lo stato di salute del Burlesque oggigiorno?

 

Le puntate

 

Martedì 26 luglio 2016. In gara e a lezione di Burlesque

In questo primo episodio facciamo conoscenza con le Poison Ladies, un gruppo ticinese di performer che partecipano a un concorso; e seguiamo una lezione di Burlesque nel luganese condotto dalla coreografa e danzatrice Lynn Jamieson.

LINK: http://www.rsi.ch/rete-due/programmi/cultura/laser/In-gara-e-a-lezione-di-Burlesque-7790459.html

 

Mercoledì 27 luglio 2016. Il Burlesque “terapeutico”

Le protagoniste di questo secondo episodio sono un’assistente di volo, una maestra di scuola dell’infanzia mamma di una bambina di 8 anni, una casalinga mamma di due adolescenti e una venditrice di abiti stile gotico e biker… Donne molto diverse tra di loro ma accomunate dal Burlesque. Sorprendente? Forse no, ci dice l’esperta di costume Lorenza Fruci, autrice di “Burlesque, Quando lo spettacolo diventa seduzione”.

LINK: http://www.rsi.ch/rete-due/programmi/cultura/laser/Il-Burlesque-terapeutico-7790462.html

 

Giovedì 28 luglio 2016. Arte e artigianato del Burlesque

Storia e stato di salute del Burlesque raccontati da uno dei massimi esponenti alle nostre latitudini, lo showman e produttore Attilio Reinhardt e la diva internazionale Eve La Plume. Ma non solo. Ne approfittiamo per chiudere bellezza: andando alle esibizioni delle Poison Ladies e delle allieve del corso nel loro saggio di fine anno.

http://www.rsi.ch/rete-due/programmi/cultura/laser/Arte-e-artigianato-del-Burlesque-7790507.html

 

© 2016, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!