Grace Hall al Summer Jamboree

Protagonista dei palchi del Summer Jamboree a Senigallia, nell’insolita veste di presentatrice, la performer di burlesque Grace Hall in tandem con Eve La Plume.

Artista poliedrica, attrice, showgirl cantante, regista, produttrice, trainer e direttrice artistica de Il Tempio del Burlesque, Grace Hall si esibisce nei più prestigiosi eventi, festival e teatri tra EuropaCanada e Stati Uniti.

Con molti anni di esperienza come attrice professionista (aka Emma Nitti), vanta prestigiose collaborazioni nazionali e internazionali tra teatro, cinema e Tv . Nel 2010 fonda l’Associazione culturale Il Tempio del Burlesque, progetto formativo e terapeutico dedicato alle donne, volto all’ascolto del corpo e alla propria accettazione.

Tra il 2010 e il 2016, è stata ospite in diverse trasmissioni televisive tra cui Domenica 5, Cominciamo bene su Rai Tre, GuardamiBeauty&Me per Rai Due e LineaBlu per Rai Uno. Partecipa a programmi radio, ha recitato  in una trentina di film tra cinema e TV e nel documentario “Burlesque Extravaganza” che ha diretto e prodotto con la sua società di produzione cinematografica Zed Film.

 

Burlesque News l’ha intervistata per sapere qualcosa di più sulla sua esperienza al Summer Jamboree.

Da performer a presentatrice: com’è stata l’esperienza del palco in una veste diversa?

Da anni ormai mi diletto a fare da Maestro di Cerimonie negli spettacoli di Burlesque ed ho presentato già altre due edizioni del Summer Jamboree ma, ogni volta, soprattutto qui in questo meraviglioso festival, con una platea di 20.000 persone a sera, l’emozione è sempre immensa. Tutto deve filare liscio, i tempi qui sono strettissimi e quindi non possiamo farci prendere la mano e dilungarci a giocare con il pubblico come succede in uno spettacolo di Burlesque. Sei “al servizio” della musica. L’unica vera protagonista. Condividere il palco con dei giganti della musica è un’esperienza unica e si impara tantissimo. 


   

Sei stata a Senigallia tutto il periodo del festival: raccontaci qualcosa da addetta ai lavori, dal backstage, da chi ha vissuto il cuore pulsante della manifestazione… curiosità, aneddoti, etc…
Posso dire che, come ogni anno, il Summer Jamboree vive di grande entusiasmo e l’organizzazione funziona come un orologio svizzero. Lavorano tutti con grande passione ed amore. Mi piace definire il Summer Jamboree una famiglia. Quest’anno mi sono divertita di più rispetto alle scorse edizioni perché ho condiviso quest’avventura con Eve La Plume, con la quale ho instaurato un grande legame e abbiamo riso tanto.

Eve La Plume e Grace Hall

Il momento senz’altro più emozionante è stato quando l’ultima band di questa edizione ha suonato. Era una famiglia vera: una madre, un padre e due figli. E’ stato incredibile ammirare il loro talento e pensare che in scena c’era una famiglia vera, li ho immaginati nella vita di tutti i giorni, suonare sempre, andare in giro per il mondo… Una famiglia vera. Già come il rock’ n’ roll… come il Summer Jamboree. Una famiglia.


Il Summer Jamboree e il burlesque: un connubio che funziona ancora bene. Che ne pensi?
Al Summer Jamboree il Burlesque è sempre di altissimo livello e selezionano solo performer professioniste con curriculum importanti. Sono molto attenti all’eleganza e non amano nulla di volgare. Gli spettacoli sono belli e molto curati. Direi un connubio perfetto!

 

 

 

 

 

© 2017, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!