“Chi scende dal palco?”…. Gonzalo De Laverga

di Maria Giovanna Tarullo

Siamo abituati a vederli nascosti nei loro costumi, intenti a celarsi dietro al loro personaggio che ogni giorno migliorano con dedizione e professionalità. Burlesque News ha deciso però di farvi conoscere meglio le burlesque ed i boylesque performer più apprezzati della scena, spogliandoli di paillettes e piume per mettere a nudo, questa volta, la loro anima.

Il primo personaggio a prestarsi al nostro gioco è il boylesque Gonzalo De Laverga. “The Italian Matador” è sceso nell’Arena per raccontare segreti e sogni di uno degli artisti più importanti dell’arte del burlesque declinata al maschile.

Gonzalo De Laverga
Foto di Anna Volpi

Nome e cognome: Roberto Mirabella

Nome d’arte: Gonzalo De Laverga

Nato il 02/11/1979 a Ragusa

Stato Civile: Coppia di Fatto

Segni particolari: Cicatrice sulla tempia sinistra e tatuaggi old school (in numero variabile)

Boylesque per me significa: Rinascita. Mi sono avvicinato a quest’arte dopo un periodo di introspezione e ricerca personale. Tornare sul palco, dopo anni di assenza, mi ha fatto riscoprire una parte di me che credevo fosse sepolta ormai. Avere la possibilità di portare sul palco pezzi (letteralmente ahahha) della mia vita è un privilegio a cui ormai non potrei più rinunciare.

Prima apparizione sul palco: Per quanto riguarda il Burlesque 12 Aprile 2013 I edizione del Burlesque Riot. In generale come ballerino di danze latino americane nel Giugno 1985.

Lo spettacolo che porto nel cuore: Burlesque Riot, ogni edizione! Sono nato su quel palco e ogni anno è un’emozione sempre nuova. Salone Margherita, il sogno di un bambino siciliano che guardava il Bagaglino in Tv e da 2 anni è una delle attrazioni più applaudite dello storico teatro romano.

L’accessorio che porto sempre con me: un profumo, ne colleziono e ne sono un cultore, solitamente ne ho uno abbinato ad ognuno dei miei acts.

Sogno di esibirmi a…:  A Plaza de Toros a Siviglia, la città dei miei sogni.

Se rinascessi vorrei essere: Vaslav Nijinsky, il più grande danzatore di tutti i tempi, che porto tatuato sul mio avambraccio sinistro.

Motto personale: Un giorno ballerò sulla tua tomba!

Progetti futuri: Con Burlesque Riot (Giuditta Sin e Miss Vampfire) saremo ospiti al festival di Artisti di Strada di Castellarte a Mercogliano (AV) e abbiamo avviato una collaborazione con Gagliardo Bitter per una serie di eventi in tutta Italia dal titolo “Gagliardo Circus”.

Gonzalo De Laverga
Foto di Martin Durr

 

Foto di Anna Volpi

 

© 2016, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!