Contro la chiusura dei Corpi di Ballo delle Fondazioni Liriche: firma anche tu!

Morte dei Corpi di Ballo delle Fondazioni Liriche, uccisa la passione di 1.400.000 giovani

Da qualche settimana fa su Charge.org è stata lanciata una petizione contro la chiusura dei Corpi di Ballo delle Fondazioni Liriche promossa dal regista e coreografo Luciano Cannito.

Con una lettera aperta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Cannito scrive:

“Signor Presidente,
raccogliendo l’invito di farmi portavoce di un vastissimo movimento di opinione che si sta formando spontaneamente in Italia in questi giorni di fronte all’ennesima chiusura di un Corpo di Ballo di una Fondazione Lirico Sinfonica, Le chiedo aiuto per la difesa e salvaguardia della Danza italiana.
Suona davvero strano che tantissimi semplici cittadini lottino per salvare un’arte dall’apparente volontà statale di eliminarla, perché a difenderla e a salvaguardarla dovrebbe pensarci proprio lo Stato. Credo che il nostro sia l’unico caso esistente in Europa e forse nel mondo, se si esclude la distruzione di Palmira.
E se ci scandalizziamo per Palmira, forse dovremmo scandalizzarci anche per la distruzione della Danza in Italia.
A Palmira hanno distrutto teatri di pietra, da noi si distruggono gli artisti che fanno i teatri vivi.
Lo Stato Italiano sta chiudendo i Corpi di Ballo dei grandi Teatri d’Opera e Balletto che, per legge, sono sovvenzionati proprio per tutelare e incentivare la nostra tradizione culturale di Musica, Opera e Balletto.
Perché allora eliminare il Balletto? Chi l’ha deciso? Dove, quando e con quale autorità?
Qualche giorno fa è stato chiuso il nono Corpo di Ballo italiano. Quello della Fondazione Arena di Verona.
Erano 13 i Corpi di Ballo delle 13 Fondazioni Lirico Sinfoniche. Ora sono rimasti in 4.
In Germania sono 50.
In Francia, tra Corpi di Ballo di teatri d’Opera e Compagnie di residenza municipali, sono 95.
Non c’è più ombra di dubbio che tutto ciò sia un disegno politico di dismissione dell’arte della Danza e del Balletto in Italia, ma nessuno ne comprende il motivo.
Eppure, sono 1 milione e 400 mila i giovani in Italia che studiano Danza, mentre non raggiungono il milione gli iscritti alle scuole di calcio.
Chiudere i Corpi di Ballo dei grandi teatri d’Opera, significa togliere le motivazioni e spegnere le passioni di questi giovani.
Significa privarci di 1.400.000 ragazzi che crescono con uno scopo, una disciplina e l’educazione all’impegno.
CONTINUA”

 

 

La petizione è stata già firmata da oltre 16.000 sostenitori tra addetti ai lavori e semplici cittadini. Per raggiungere l’obiettivo di 25.000 firme mancano poco più di 9.000 adesioni.

Se sei un ballerino o una ballerina, un danzatore o una danzatrice, un performer o una performer di burlesque, firma anche tu per non lasciare che lo Stato distrugga l’arte della danza.

Ecco il link dove poter firmare: https://www.change.org/p/morte-dei-corpi-di-ballo-delle-fondazioni-liriche-uccisa-la-passione-di-1-400-000-giovani

 

 

© 2017, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!