“Chi scende dal palco?”… Betty Rose

Sguardo malizioso, caschetto sbarazzino ed una classe fuori dal tempo. A sedersi sul divano “virtuale” di Burlesque News questa settimana è la deliziosa Betty Rose, la “Betty Boop” del Burlesque nostrano.

betty-rose-3

Ballerina con un’importante carriera alle spalle, si avvicina all’arte del Burlesque seguendo le migliori insegnanti della London Academy of Burlesque e della Coquineries École Paris. Grazie a questa formazione decide di portare in scena uno stile che si differenzia da quello a cui il pubblico è abituato ad assistere.
Così nasce il “Bon Ton Burlesque” di Betty Rose ispirato al Teatro di Rivista italiano. Uno spettacolo concepito per omaggiare gli anni Trenta/Cinquanta, fondato sulla gestualità, la mimica ed i costumi sempre diversi per ogni scena.
Se questa premessa vi ha incuriosito, potrete scoprire di più del talento di Betty Rose nella nostra “cartà d’identità”.

LEGGI ANCHE

“BOLOGNA BURLESQUE FESTIVAL”

fiori-scontorno-large
Nome e cognome: Piera Cipriani
Nome d’arte: Betty Rose
Nata il 19-11…preferisco mantenere un velo di mistero a Nettuno
Stato civile: Sposata
Segni particolari: La frangetta ed il caschetto bruno
Burlesque per me significa: Forma perfetta artistica dove una donna si può esprimere al massimo, portando in scena la sua personalità
Prima apparizione sul palco: Come performer debutto a Parma, Teatro Europa, cinque anni fa con “The Girlie Show”. In palcoscenico dall’età di 5 anni, grazie agli studi di danza classica
Lo spettacolo che porto nel cuore: “La Pupa del Gangster”, il mio spettacolo ispirato al teatro di rivista, sulla musica “Piccola” di Buscaglione
L’accessorio che porto sempre con me: Un Mapez con cui faccio il numero “Pulcinella Innamorato”, il mio portafortuna ed un vero compagno di viaggio

betty-rose

Sogno di esibirmi davanti: Ad un pubblico preparato e competente che possa apprezzare pienamente il mio stile
Se rinascessi vorrei essere: Betty Rose, ma negli anni 50′ in America

betty-rose-1Motto personale: Sedurre con eleganza
Progetti futuri: “CineBurlesque: quando il cinema incontra il Burlesque”, che vi stupirà con effetti straordinari

Maria Giovanna Tarullo

© 2016, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!