“Chi scende dal palco?”… Vesper Julie

Burlesque News è riuscito a far scendere dal palco per voi la “Jessica Rabbit” del burlesque Vesper Julie

Attrice di teatro e cinema, Vesper Julie inizia la sua svoltaburlesca” come partecipante al talent show targato Sky “Lady Burlesque”, arrivando in finale. Un’occasione che le ha permesso, grazie al suo modo di fare malizioso ed ironico, di attirare l’attenzione di pubblico ed addetti ai lavori, facendole conquistare un posto nella scena burlesque italiana.

Foto Raffaella Milo

Bastava poco per capire che Vesper Julie, con il suo fascino da diva d’altri tempi, non poteva che dedicarsi a quest’incantevole arte. Una sensualità captata anche dal regista premio Oscar Paolo Sorrentino che l’ha scelta per una scena molto intrigante de “La Grande Bellezza”.

Nome e cognome: Giulia Di Quilio

Nome d’arte: Vesper Julie

Nata il 14/11/1980 a Chieti

Stato civile: Sposata

Foto di Marco Felix

Segni particolari: Capelli rossi, carnagione chiara e molti nei, compreso uno molto “appariscente” al centro della natica destra!

Burlesque per me significa: Esprimere se stessi senza mediazioni, lavorando da anni come attrice, (teatrale e cinematografica), prima di conoscere il burlesque ero abituata a farmi dirigere, e cioè a esprimere solo una parte di me, nello specifico quella richiesta da un ruolo, in un dato contesto, seguendo i consigli dettati dalla sensibilità di un autore o di un regista. Nel burlesque ho trovato una libertà mai provata prima! Porto in scena un’idea o un personaggio che scelgo io, sono la regista di me stessa e attingo unicamente al mio gusto ed alle mie suggestioni personali, un privilegio raro per chi fa spettacolo. Inoltre il burlesque è un momento di adrenalina pura, in cui mi butto in pasto al pubblico per farli urlare e scatenare con me… insomma il burlesque è puro rock’n’roll!

Prima apparizione sul palco: Ho iniziato come attrice con il teatro, e qualche anno dopo, nel 2010, mi sono avvicinata al burlesque, esibendomi per la prima volta in un locale di alcuni amici. Da lì è iniziato il mio percorso di performer; due mesi dopo sono stata scelta per partecipare al talent Lady Burlesque andato in onda su Sky Uno per circa due mesi. Uscita dall’accademia tv, gli ingaggi non sono tardati ad arrivare!

Foto di Igino Ceremigna

Lo spettacolo che porto nel cuore: Sempre restando in ambito burlesque, ho un bellissimo ricordo di una serata all’Australian Burlesque Festival: oltre all’atmosfera glamour ed eccitante dell’evento, mi sembrò pazzesco stare dall’altra parte del mondo ed entrare in contatto col pubblico allo stesso modo di sempre! Il linguaggio universale del corpo, e la scelta di un numero iconico come Hamletica, avevano creato una comunicazione non verbale che mi esprimeva completamente, facendo arrivare al pubblico intatte le mie intenzioni! Un dialogo riuscito molto meglio del mio inglese limitato!

L’accessorio che porto sempre con me: Il rossetto rosso

Sogno di esibirmi davanti: Non ho sogni di questo tipo… Ad esser sincera mi basta continuare a fare ciò che amo, che è comunicare me stessa nella forma che ho scelto e cioè nello spettacolo! Sembrerà poco ambizioso, ma è tutto ciò che mi rende felice… insieme a mio marito!

Se rinascessi vorrei essere: Una diva della golden age di Hollywood!

Motto personale: “Ama la vita più della sua logica, solo allora ne capirai il senso” del mio autore preferito Dostoevskij.

Progetti futuri: Ho in uscita un libro che racconta di Eros e Burlesque.

Foto di Raffaella Milo

Maria Giovanna Tarullo

© 2016, Redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Riproduzione riservata !!!